Segui le novità anche su facebook!
Segui le novità anche su facebook!

Luca Nocerino nasce a Napoli nel 1984. Sin dai primi anni manifesta fantasia, creatività e un'innata dote per l'arte. Nel 1998 si iscrive all'Istituto Statale d'Arte “Filippo Palizzi” di Napoli, sezione Decorazione plastica, dove al termine degli studi svolti riceve il "Premio Palizzi 2003", per essersi distinto per le sue capacità tecnico-artistiche manifestate nelle attività di sezione.

E’ proprio da questo momento, che spinto dalla passione per l’arte, comincia il suo percorso artistico formativo, esponendo le proprie opere in Italia e all’estero, in occasione di concorsi artistici, premi e mostre, molte delle quali realizzate anche grazie alle rassegne artistiche ideate dall’associazione onlus “Fabrizio Romano”. A tale proposito da ricordare le edizioni del 2003, 2004 e 2005 in cui partecipa come giovane artista alla sezione “Premio scultura”, con le sue Sculture in bronzo e in lega di alluminio, ottenendo per tutte e tre le edizioni il riconoscimento come Primo classificato, da giurie composte da personalità di spicco dell’arte italiana, tra cui il Prof. e critico d’arte Angelo Calabrese, gli scultori Aulo Pedicini e Giuseppe Antonello Leone e da altre figure del panorama artistico partenopeo.

Negli anni successivi, avendo sperimentato ulteriori linguaggi di comunicazione visiva, propone alla stessa associazione di inserire nella rassegna anche la sezione di “Premio Video art”, passando in questo modo da artista partecipante a membro della commissione.

Si Laurea in scultura con esito 110 e lode presso l'Accademia di Belle Arti di Napoli alla cattedra del Prof. Ciriaco Campus, e avendo come relatore il Prof. Gianfelice Ferretti, docente di tecniche di fonderia, trattando come argomento: “La scultura e la fonderia artistica”.

Presso la medesima istituzione consegue la Laureaspecialistica in scultura con esito 110 e lode, alla cattedra del Prof. Salvatore Vitagliano, avendo come correlatrice la Prof.ssa AuroraSpinosa, docente di Storia dell’arte, e trattando come tesi il grande Maestro “Augusto Perez”, completando in questo modo l’intero percorso accademico.

Al termine del biennio “Cobaslid” si abilita come docente per l'insegnamento delle Discipline Plastiche, con esito 60/60 presso la medesima istituzione accademica, discutendo la tesi conclusiva dal titolo: “La scultura: procedimenti e tecniche”, nella quale illustra sotto forma di una unità didattica, i procedimenti tecnici, che hanno visto da parte dell’artista la riproduzione del Cristo Velato nota opera dello scultore Giuseppe Sammartino in scala 1:1, presente attualmente nella cappella Sansevero a Napoli. La riproduzione, insieme ad altre opere, e stata realizzata per l’allestimento scenografico del film “Vitriol” del regista Francesco Afro de Falco, in uscita nelle sale cinematografiche il 15 novembre del 2012.

Durante i suoi anni di formazione didattica, al fine di rafforzare le sue conoscenze, collabora in molte occasioni con il laboratorio artistico di famiglia “Luc di Nocerino”, realizzando opere di propria invenzione concepite per la propria ricerca artistica che realizzate su commissione, inoltre collabora a diversi progetti di noti artisti del panorama italiano, come lo scultore Lello Esposito, Domenico Norcia, Marco Santoro, Giuseppe Pirozzi, Giuseppe Ciolli ed altre figure di rilievo nazionale, per la realizzazione di sculture, istallazioni di opere d’arte in luoghi pubblici e privati, calchi e opere di restauro, apprendendo l’uso di attrezzatura e utensileria varia, inoltre imparando le tecniche e i procedimenti che caratterizzano la fusione a cera persa, dalla modellatura di una scultura, alla realizzazione in metallo e finitura.

La sua arte fatta di segni e forme, tocca differenti linguaggi, come il disegno, la pittura, la fotografia, il gioiello e in particolare la scultura. Le sue opere vengono fuori dai suoi studi artistici, esperienze svolte durante gli anni di formazione didattica, e maturate nelle fonderie artistiche napoletane.

Progetta le sue sculture per poi realizzarle in metallo, sperimentando innovativi sistemi di fusione e connubi di materiali, come il bronzo, l’argento, leghe di alluminio e le resine. Numerose mostre, riconoscimenti e collaborazioni al suo attivo, dal 2003 a tutt'oggi. L'artista Luca Nocerino è presente sul panorama artistico italiano con le sue sculture e il suo design, testimoniando la forte passione per l'arte, il prezioso ed anche l'eleganza.

Dall'anno scolastico 2009/2010 è docente di Discipline Plastiche.